American Music Awards 2015 : la pagella.

gigi-hadid-american-musica-awards-getty-800x599_Fotor_Collage_Fotor
American Music Awards 2015: promosse, bocciate e rimandate.
Sia chiaro che non sono io ad essere “cattiva”…sono gli altri a non sapersi vestire.

Ossignùr!

Gwen Stefani 

Deve sicuramente esserci stato un malinteso: Gwen, sempre impeccabile dalla testa ai piedi, avrà scambiato un evento per un altro. Che poi, a guardare bene, la sua espressione sembra quasi voler dire: “Mortaccy of Pippo (Baudo?), me so sbajata! Halloween era quattro settimane fa!

 

Kylie Jenner 

Certo che con tutto quello che si è rifatta, la Jenner poteva investire qualche spiccio in più anche sullo stylist: Kylie, ripeti insieme a me “posso essere figa anche senza vestirmi necessariamente come nel remake porno di Sodoma&Gomorra“.

 

Fifth Harmony

Le espressioni delle cinque pop-singers la dicono lunga: (da sinistra a destra) “Speriamo che nun me se vede la panza“; “Ahò, t’ho beccato che me stai a zoomà le zinne, sà!“; “Famme n’attimo appoggià su ‘sta coscia, che già me fanno male li piedi“; “Ecco, lo sapevo, ho sgarrupato lo strascico cor tacco“, “Mo vojo vedè come faccio a piscià co sto vestito…

 

Paula Abdul

Non bastava l’abito d’ispirazione gotica-botticelliana: giustamente, perché non abbinare anche un haistyle alla Enzo Paolo Turchi di primo pelo?

 

Chloe Grace Moretz

Chloe, per ridersela così beatamente, deve essere sotto l’effetto di droghe pesanti: questo look a metà strada tra “Sabrina vita da strega” e “la sottana di zia Chicca” è l’eccezione a quella famosa regola secondo cui “con il nero non si sbaglia mai“.

 ——————————————–

Poteva andare (molto) peggio.

Selena Gomez 

Selè, sei giovane e bella: osa qualcosa di più sbarazzino. La longuette e la riga in mezzo lasciamole alle milfone.

 

Ellie Goulding 

Abito monospalla e sandalo vedo/non vedo: tutto molto prevedibile. E soprattutto, basta con questo wet-hairstyle: la leccata di mucca fa giustizia solo ad Heidi Klum.

 

Carrie Underwood

Diamonds are a girl’s best fiend, certo. Ma almeno il mantello effetto “Renato Zero in concerto” lo poteva pure lasciare a casa, eh.

Meghan Trainor

Il modello vecchia Hollywood le cade bene, ma un’altra nuance le avrebbe dato un’aria più fresca. Le curve bisogna tenerle a bada, mica castigarle!!

Gigi Hadid

Gigi, classe 1995 (!!), deve ancora evidentemente risentire dell’influsso di certe pop-star: questo look ricorda molto certi di Christina Aguilera all’apice della sua “eleganza e sobrietà”. Gì, non ti ho bocciata solo perché con un fisico così, saresti figa pure con la tuta acetata. E soprattutto non voglio passare per invidiosa.

 ——————————————–

Ci piace!

Jennifer Lopez

Madrina d’eccezione dell’intera kermesse, J.Lo ha come al solito stupito con i suoi look camaleontici. E nonostante Jennifer si possa ancora permettere abiti succinti e trasparenti, io continuo a preferirla in versione chic e glamour. Come sta bene a lei il dolcevita, a nessun’altra mai.

 

Demi Lovato 

Demi è davvero in splendida forma! Questo total-look dal sapore vintage le dona tantissimo. Bello anche il make-up.

 

Ciara

Certi abiti “difficili” meritano una musa d’eccezione. E Ciara lo è. Decisamente.

 

Hailee Steinfeld

Hailee per me è un’icona di stile indiscussa: bellissimo questo look fresco, sbarazzino e sexy (con garbo!). Le pumps da pin-up aggiungono quel tocco in più.

 

Kendall Jenner

Decisamente più glamour della sorella (Kylie), accosta bene dettagli sexy (sandalo fetish, orlo mini ed aperture laterali del vestito) ad altri più sobri (scollo castigato e bun da ragazza della porta accanto. Figa, ovviamente).