Cattivone On The Road: San Felice Circeo & Sperlonga

A tutte coloro che credono che trascorrere le vacanze nella penisola nostrana sia too cheap e roba per famiglie con dieci figli al seguito, io faccio una sonora pernacchia.
Prrr-rrr-rrr!
Antipatiche.
Ero fermamente convinta che dopo aver visto il mare e le spiagge di Ibiza, per non parlare delle acque caraibiche di Formentera, nessun’altra vacanza avrebbe retto il confronto. Ed invece mi sbagliavo. 
Il mare, quello bello, e le spiagge, quelle pulite, le ho trovate dietro casa: un’ora e mezza di macchina, un trolley spartano da caricare nel portabagagli, la borsa e il telo per il mare, ed eccomi giunta in uno dei luoghi più deliziosi ed in della costa laziale: San Felice Circeo. Dimenticate il caos e le muraglie viventi di adolescenti tatuati con il piercing al sopracciglio che invadono il litorale di Ostia o di Fregene: qui a San Felice si respira tutta un’altra aria. Piccoli stabilimenti balneari, dove se sei fortunata puoi accaparrarti un posto in prima o in seconda fila: i prezzi sono quelli che sono, ma ne vale davvero la pena. Acque pulite (Mare Blu 2012, mica pizza e fichi!), un panorama mozzafiato, da gustare la mattina presto o al calare del sole: complice la brezza delle prime ore del pomeriggio, prendere la tintarella non assume più le caratteristiche di una seduta di sauna finlandese, e la pelle ambrata delle afecionadas delle spiagge del Circeo ne sono la prova vivente.

Pur non essendo particolarmente ampia, la costa offre diversi punti di ritrovo, tra beach bar per l’aperitivo e chalet per un pranzo veloce a base di insalate e risotti che profumano di mare. In prossimità del porto vi consiglio vivamente di fare un salto al Bounty (ex Gray), uno dei locali storici del posto. Un angolino modaiolo che si disloca tra le mura bianche e i davanzali fioriti delle case, dove poter sorseggiare indisturbati un Aperol Spritz o lasciarsi tentare il palato da numerose varietà di pizza. 

Il centro storico di San Felice Circeo si articola in una piazza principale e numerose vie, il tutto attorniato dalle caratteristiche mura: trovare parcheggio non è facile, ma una volta risolto il problema del lo-sapevo-che-dovevo-venire-in-Smart, potrete lasciarvi sedurre dalle boutique artigianali e dai numerosi punti di ristoro. Tappa obbligata al Tiki: probabilmente il lounge bar giovane del centro storico per antonomasia, dove gustare un cocktail ghiacciato (il mio Mojito era sublime!) in un ambiente cool con vista mozzafiato. Ideale per un aperitivo con buffet formula open. Per la cena c’è l’imbarazzo della scelta, tra ristorantini in cui cenare a lume di candela e pizzerie caratteristiche: noi ci siamo innamorati de Il Grottino. Un ristorante/trattoria in cui gustare prelibati piatti a base di pesce fresco (e non solo!): vi basti pensare che per due sere di seguito abbiamo cenato lì, complice  la location accogliente, il personale cortese e l’ottimo rapporto qualità-prezzo. Quegli spaghetti alle vongole ancora me li sogno. Da provare assolutamente.

A quaranta minuti di macchina da San Felice sorge Sperlonga, un’altra località balneare annoverata tra le più belle del Tirreno. Il mare è di un blu come quelli delle cartoline, il centro storico è a dir poco incantevole: numerose sono le balconate che ti permettono di godere dello splendido litorale, con le sue spiagge ampie e sabbiose. Vale davvero la pena perdersi per le viuzze del centro storico, tra negozi con p
roduzioni locali e scorci mozzafiato: concedetevi una pigra colazione, con cappuccino e cornetto alla crema, o un aperitivo leggero in uno dei numerosi bar che si dislocano per le vie del centro. Ideale per una mattina/pomeriggio di pieno relax, in cui prendere i ritmi lenti della vacanza, tuffando gli occhi nella vostra rivista di moda preferita.
Non dimenticate di mettere in carica la vostra compattina: i paesaggi e le location caratteristiche sono irresistibili da fotografare.
 

Nel prossimo post, qualche dettaglio in più su uno dei miei outfit! Stay Tuned!

firenze viaggio

Quanto mi garba Firenze!

Ogni volta che vado via da Firenze, lascio un pezzettino del mio cuore. Ogni volta che torno a Firenze, lascio i…