#CHE-COSA-MI-METTO? – Speciale Summer Holidays

Il consueto appuntamento con la rubrica del #CHE-COSA-MI-METTO? si tinge finalmente di colori e stampe che odorano di estate: complici i saldi di fine stagione e la tintarella che impazza sulle nostre curve, possiamo sbizzarrirci a mixare e sperimentare nuove soluzioni fashion, che ci permettano di affrontare i mesi più torridi dell’anno senza rinunciare all’amore per il glamour. Valigia permettendo.


Martina – Peace,Love&Cocktails


Trip: camping in Sardegna
Dal suo guardaroba: long dress blu, flat shoes, 
top stile impero, bikini a fascia
Yes, please: hippie mood
No, please: tessuti aderenti, shorts

Il long dress è perfetto per un aperitivo chic sulla spiaggia: volendo giocare sulla tua voglia di sentirti “figlia dei fiori in vacanza”, puoi impreziosirlo con una collana e un paio di bangles dal sapore etnico. D’estate vince chi osa: una fascia intrecciata tra i capelli? Un paio di lenti vintage dalla montatura sottile? Un cappello con maxi-falda dal sapore seventies? Una satchel bag con frange e borchie? Perchè no: divertiti a modellare il tuo hippie mood, giocando con i dettagli che fanno la differenza, come un gilet in denim delavè per rendere omaggio ad un tramonto nella migliore tradizione del Coachella Festival. Volendo evitare del tutto shorts e hot pants, puoi abbinare i top stile impero con un paio di bermuda color sabbia, e se ti senti particolarmente coraggiosa puoi abbinarli ad una long skirt in tinta neutra. Impara a giocare con le proporzioni: se indossi un top particolarmente corto e scollato, punta ad un “sotto” più sobrio, come una gonna che ti scopra appena le caviglie. Con il crop top puoi divertirti a sperimentare l’ultimo must di stagione: pancia nude ma senza mostrare l’ombelico. Da non dimenticare: abitino bianco per la mattina, anello da cocktail, mini tracolla, orecchini gipsy.


————————————-

Mina – Pool Party Time!



Occasione: party a bordo piscina
Dal suo guardaroba: bikini bicolor (nero/blu e fucsia)
No, please: caftani, prendisole 

Fossi in te non abbandonerei del tutto l’idea di indossare un vestito: sarebbe un vero peccato castigare un bel paio di gambe abbronzate a suon di skinny jeans. Per non parlare del fatto che trovo assolutamente fuori luogo tutto ciò che sia castigato, minimal e che vada oltre l’altezza del ginocchio: è un party in piscina, mica una serata di gala. Se vuoi lasciare in panchina il classico vestitino bon ton, devi puntare ad un modello o ad una fantasia  che esca fuori dagli schemi. Dal momento che puoi contare su un fisico minuto, potresti optare per un’insolita fantasia rigata a fondo bianco, che vesta un romantico long dress con top a fascia o un paio di hot pants a vita alta dal sapore vintage. Dettagli must have: sandali gioiello (flat o high a seconda dell’occasione), bangles argento e labbra ciliegia. Il tocco che fa la differenza: capelli raccolti di lato in una treccia morbida, un pò romantica, un pò “enfant terrible”. Non dimenticare di portare con te un paio di infradito flat colorate, non vorrai mica tuffarti in tacco dieci. Decidi tu che impronta dare al tuo look: se vintage indossa un orologio maschile, se up to date abbina una borsa fluo, e se l’occasione lo richiede, sfoggia un panama. Come le vere outsider.

(Atlantic-Pacific)
————————————-

Denise – Vacanza ‘girls only’…in bianco!

(Karla’s Closet)

Trip: vacanza tra amiche
Yes, please: panta/shorts bianchi
No, please: effetto tredicenne con flat shoes

Il bianco d’estate è semplicemente irresistibile. Bianco come un’orzata ghiacciata. Bianco come la sabbia di Cancùn. Il bello di questo colore è proprio la sua versatilità: fresco e chic di giorno, sexy e accattivante di sera. L’effetto “teenagers”, che sembra essere il peggior incubo di Denise, può essere facilmente evitato con alcuni accorgimenti: di giorno prediligi gli shorts, magari a vita alta o in sangallo, abbinandoli ad una blusa fiorata o stampa foulard, che cada morbida sulle forme. Dai carattere al resto del look scegliendo una pochette da giorno in tinta fluo ed evitando come la peste converse/espadrillas: punta ad un sandalo flat ricercato, con un bel gioco di cinturini o con un dettaglio civettuolo, come un maxi fiore o inserti preziosi. La sera puoi concederti anche uno skinny jeans, che potrai rendere estremamente sexy abbinandolo ad un top smeraldo o con stampa pitone. (Lo so che detto così può sembrare un pò una roba da grezzone, ma se scegli il modello e il tessuto giusto, come un elegante effetto seta, il risultato è davvero piacevole!) Divertiti ad indossare il tuo paio di zeppe preferite o dei sandali neri in vernice se l’occasione richiede un mood più classico. Credimi, con il bianco puoi abbinare tutto, dal crop top in denim alla maxi tee con stampa americana, dal bustier sexy al top confetto mono spalla.


————————————-

Alessandra – Croazia low cost



Trip: Croazia, viaggio in macchina con amici
Yes, please: bagaglio ‘light’
No, please: look da fashion-victim fuori luogo

Per una vacanza all’insegna dell’avventura (e dei grandi spostamenti!) ti consiglio di portare con te alcuni capi base, che potrai mixare ed impreziosire di volta in volta con accessori diversi. Fossi in te lascerei in panchina qualsivoglia jeans/panta skinny che vada oltre il ginocchio e porterei per sicurezza (perchè non si sa mai!) solo un paio di scarpe con il tacco. Sceglile comode: prediligi dunque un paio di zeppe alle classiche decoltè. Per ottimizzare lo spazio in valigia, porta abiti leggeri e rigorosamente ‘mini’: via libera dunque agli shorts (must have: un paio in denim e un paio bianco), alle gonnelline vezzose (come quelle in sangallo o quelle fiorate), a top morbidi e colorati e ad un paio di chemisier civettuoli per la sera. Mai senza: un telo da mare fiorato e impalpabile, un panama ‘midi’ e un caftano dal sapore hippie per le mattine al mare. Divertiti a vestire i tuoi piedi con gli ultimi dettami di stagione: dalle resuscitate espadrillas (magari color sorbetto e ricamate) agli eterni sandali flat. Una hand bag in paglia per la spiaggia sarebbe davvero il top: per la sera prediligi le mini tracolle o le pochette, piuttosto che clutch&co., che farebbero troppo effetto “fashion blogger impalmata”.


————————————-

Francesca – Country wedding

Occasione: matrimonio
Location: villa in campagna
Yes, please: un abito bon ton 
che metta in risalto punto vita (e gambe), 
budget contenuto
No, please: stampe e inserti sfarzosi

(Late Afternoon)

Se puoi contare su un fisico esile e su un incarnato da etoile, direi di scegliere un abito in una golosa nuance sorbetto o in una tinta pastello. Fossi in te non sottovaluterei il fascino dello scollo incrociato o all’americana: il punto di forza di un taglio di questo tipo è proprio quello di mettere in risalto un paio di spalle minute, e dal momento che non intendi cedere al richiamo di stampe e inserti preziosi, almeno punta su una scollatura particolare. Se la cerimonia è di sera lasciati sedurre da un long dress misterioso, punta ad accessori gold o ghiaccio, come bangles preziosi e un paio di orecchini dal sapore vintage; se invece il tutto si terrà in pieno giorno, puoi affidarti anche alle linee rassicuranti di un vestitino bon ton sopra al ginocchio: divertiti a sceglierlo con uno scollo a barca o con la gonna lavorata in plissé, impreziosiscilo con una pochette da giorno e un paio di sandali civettuoli con cinturino alla caviglia. Se c’è una linea di abiti che proprio mi fa impazzire e alla quale mi affiderei ad occhi chiusi in vista di un’occasione speciale come quella di un matrimonio, questa è Celyn B. by Elisabetta Franchi: colore, stoffe ricercate, spalline mozzafiato e buon gusto. Chissà se con i saldi troverai qualcosa di adatto alle tue esigenze…e stando alle tue direttive (budget compreso!), che ne dici di questi due modelli?


————————————-

Vuoi partecipare alla prossima rubrica?
Scrivimi a 
noncontofinoadieci@gmail.com
 ♥