Smettere di credere in te: un lusso che non puoi permetterti.

Come quando tutto intorno sembra andare più veloce di te. Le emozioni, le cose, le persone.

I treni che non semplicemente passano, ma ti sorpassano (ed è già tanto che non ti prendano in pieno). Che 24 sono i colori dell’astuccio della Giotto, ma di ore in una giornata io ne avrei bisogno decisamente di più.

Le energie che investi, le energie che invece perdi e non ritrovi più.

La voglia di fare, la paura di non farcela (e il dover ammettere a te stesso che più di una volta non ce l’hai fatta).

Qualcuno ha detto che “tutto quello che vuoi è oltre la paura“. E forse è vero così, ma resto comunque del parere che una buona congiunzione astrale (anche detta “botta di culo”) aiuti sulla questione. E non poco.

Mettersi in discussione.

(Forse non sono brav* come credevo. Forse ho fatto la scelta sbagliata. Forse, forse, forse.)

Sentirsi mess* in discussione.

(Non sei abbastanza brav* per noi. Forse dovresti fare una scelta diversa. Forse, forse, forse).

Ed è proprio quando senti che tutto ti sta per crollare addosso, che devi reagire.

Una pausa di riflessione.

Un punto e a capo.

Un lancio nel vuoto (per i più coraggiosi).

E’ proprio quanto senti di essere costantemente giudicato per come appari, che devi dimostrare quello che sai fare. Perché è quando ti senti trattato come un numero, che devi dimostrare chi sei: usando il silenzio con gli imbecilli, la gentilezza verso tutti, la grinta in ogni cosa che fai.

L’unica persona che può davvero credere in te, sei tu stess*.

L’unica persona che può amarti oltre ogni possibile errore o debolezza, sei tu.

L’unica persona che può sostenerti quando nessun altro crederà in te (non sei abbastanza brav*, non fai i numeri giusti, non ci riuscirai mai), sei ancora tu.

Smettere di credere in te è un lusso che non puoi permetterti, perché ti costerebbe più caro di una Birkin edizione limitata, di un viaggio alle Seychelles, dell’inviare un sms all’ex.

Smettere di credere in te stess* significherebbe rinunciare a gran parte del senso della vita: sei stat* mess* al mondo per fare cose meravigliose.

Inizia da te stess*.

 

avrai

AVRAI.

Avrai. Migliaia di scalini da salire, strade da percorrere a fari spenti, luoghi in cui sopravvivere. Avrai giorni bui in…