Il guardaroba delle cattivone – Luglio

Se per qualcuno non c’è Natale senza pandoro, e se per qualcun’altro non c’è primo maggio senza concerto in piazza, per me non c’è estate senza bianco. E per bianco, non intendo una varietà di cioccolato.
Complice la tintarella che inizia ad affiorare sulla pelle e il caldo torrido che impazza al mare e nelle grandi città, un vestitino bianco è in grado di fare la differenza: c’è chi lo sceglie inguinale per una serata in discoteca, chi lo sfoggia morbido e in sangallo per un aperitivo chic a Formentera. E poi ci sono io: io che ormai ho detto addio alla movida notturna dei tempi d’oro. Io che ormai attendo le vacanze estive più per dormire che per godermi le notti folli ed infinite. Che tristezza di blogger che sono, lo soPer fortuna l’aura del bonsoir tristesse che aleggia nella mia mondanità, ha lasciato intatto il buon gusto: la mia ossessione estiva per il bianco e la nuova passione per le stampe floreali hanno trovato sfogo in un delizioso abitino firmato H&M. E pensare che all’inizio ero molto scettica riguardo a questa moda del flower-power, mentre ora posso vantare un guardaroba in grado di far rimpiangere i fiori del palco dell’Ariston. 

Un abitino stretch, un paio di zeppe lucide, una pochette da giorno: un total white fresco e brioso, impreziosito dalle stampe floreali rigorosamente fluo, da un maxi bracciale color crema e da un paio di orecchini hand-madeUn look civettuolo per un party in giardino, per un happy hour serale o per un brunch tra amiche.


Non date consigli ad una donna. Anzi, non datele nulla che non possa indossare la sera“.
{Oscar Wilde}
————————————-
H&M dress
SOPRANI shoes 
STROILI ORO bracelet
NO BRAND earrings