Non riesco a capire me stessa, figuriamoci gli uomini…

Le fantasie del mio ragazzo…

Ciao Doro, sto con il mio ragazzo da quasi 5 anni e ci sono dei suoi comportamenti che mi lasciano interdetta: lui è molto spiritoso, ma ci sono volte in cui mi sembra che tiri un po’ troppo la corda. Per esempio, un giorno è venuto a dirmi che fa pensieri “sconci” su una modella che segue su Instagram…ma insomma, ti sembra il caso di dirlo alla propria fidanzata?! Non so mai come reagire: se gli rispondo a tono mi accusa di essere “permalosa”, se invece faccio finta di niente, le mie amiche dicono “Ma sei matta? Io lo avrei fulminato!”

Anonima ragazza paziente

Carissima, non mi dire che non ti è mai capitato di avere fantasie “hot” su un bel fusto della tv! Che non ti sei mai presa una cotta “innocente” per l’assistente di volo figo o che con le tue amiche non hai mai commentato le chiappe marmoree del cameriere! Non ci credo. Gli occhi sono fatti per guardare, le fantasie erotiche per impepare la routine che (inevitabilmente) appartiene a tutti. Ma l’amore è un’altra cosa: è fatto di sentimenti, progetti e sesso (fantastico e vero). Dopo averti rassicurata sulla questione – a patto che lui ovviamente non ti manchi di rispetto o riservi questi commenti a donne “reali” – il mio consiglio è di farti una sonora risata e di stuzzicarlo alla stessa maniera: hai visto mai che gli passa la voglia di fa’ il simpaticone?

——————————————-

 

Non mi piace abbastanza?

Cara Doro, ho 17 anni e ho conosciuto un ragazzo di 21 che sembra aver completamente perso la testa per me. Abbiamo parlato per settimane fra messaggi e chiamate fino le quattro del mattino. Un giorno mi chiede di uscire ed io accetto, essendo molto presa a mia volta. L’appuntamento però comincia “male”, io ho subito dei ripensamenti, finchè mi bacia ed io mi tiro indietro…Lui allora mi chiede se ha sbagliato qualcosa, ma io so solo che non ci capisco più niente…Forse semplicemente non mi piace abbastanza, eppure sono così confusa…

A.

Cara A., purtroppo (o per fortuna) esiste una bella differenza tra il feeling virtuale e quello che scocca nella vita reale. L’attrazione che proviamo per qualcuno passa per la “testa”, ma soprattutto attraverso le sensazioni del nostro corpo: odori, sapori, tatto, vista, “sesto senso” per i più fortunati. Non hai alcun motivo per biasimarti: evidentemente ti sei resa conto che è una persona diversa da quella che credevi (e non è una colpa!) oppure in questo momento non sei ancora pronta per metterti in gioco. Prenditi del tempo, un bacio!

——————————————-

Se lui parte per l’Erasmus…

Ciao cara Doro, tempo fa ho conosciuto un ragazzo della mia università: un vero e proprio colpo di fulmine. Ci frequentiamo per mesi, senza però troppo coinvolgimento sentimentale da parte sua: dovendo partire per 5 mesi in Erasmus, non se la sentiva di iniziare una relazione veramente “seria”, anche se a gesti mi ha sempre dimostrato il suo interesse. Ora che è partito, continuiamo a sentirci (ma con meno frequenza) e mi ha detto che non appena tornerà, vorrà definire le cose tra noi. Dal mio canto, non appena vedo una sua foto con qualche ragazza subito impazzisco dalla gelosia: lui non lo sa ma io ci sto veramente male. Stavo quasi pensando di chiuderla qui…in modo che anche io possa andare avanti con la mia vita. Non voglio stare a casa a piangere mentre lui si diverte, ma ho anche paura che così facendo posso andare a troncare del tutto quel che magari ci sarà un giorno! Ed è in questi momenti sento profondamente la mancanza del mio ex…

Anonima

Carissima, come te la cavi con l’uncinetto?! Perché se hai intenzione di passare cinque mesi con questo peso sullo stomaco…tanto vale fare come Penelope di Ulisse (almeno ti assicuri una bella scorta di sciarpe per i prossimi cinque anni!) Scherzi a parte, il mio consiglio è – come cantavano i Beatles – “Let it be”. Lascia che sia. Ora lui è in Erasmus, si sta beatamente (e giustamente) facendo un pacco di cavoli suoi (non mi pare ti abbia ancora chiesto di raggiungerlo per un weekend, no?) e tu dovresti fare lo stesso: vivere. Lascia stare le puntualizzazioni ed i blablabla: se le cose tra voi dovranno (un giorno) funzionare e farsi serie, lo faranno da sé. Credimi. Magari la vita per te ha in serbo altro. Magari no. E lascia stare gli ex: se lo sono, c’è sempre un buon motivo!

Restare o partire?

Cara Doro, ho 27 anni e ormai da un anno mi sono trasferita a Monaco di Baviera per un ragazzo greco. Sono in grande difficoltà: mi ritrovo a parlare quattro lingue in una sola giornata… mi manca casa e non riesco ad integrarmi. Sono infelice.  Resisto per amore, ma non sono sicura di aver fatto la scelta giusta. Forse devo portare pazienza ancora un po’? 

Giulia

Giulia, vivere all’estero – anche se per amore – non è mai semplice. E richiede una grande dose di coraggio (o di follia). Chiediti con onestà se il tuo essere “infelice” sia dovuto solo ai problemi di lingua/integrazione o se invece siano questioni…di “cuore”. Datti delle risposte sincere, parlane con il partner (che dovrebbe rassicurarti e starti vicino) e cerca di fare la tua scelta: non sarà facile, ma almeno sarà un nuovo inizio!

——————————————-

In attesa del primo bacio…

Ciao Dorotea, ho 25 anni e non ho mai baciato prima d’ora: le relazioni mi spaventano molto (colpa di matrimoni disastrosi nella mia famiglia, presumo) e da qualche mese lavoro con una psicologa sui miei problemi. Sono amica da un anno con un ragazzo che mi ha fatto chiaramente intendere di avere un interesse nei miei confronti: lui mi piace anche se fisicamente non mi attrae per nulla. Zero farfalle nello stomaco. Cosa dovrei fare, secondo te? Sperimentare con lui e provare a vincere le mie paure sulla fisicità o aspettare un tipo che mi ecciti veramente (anche se potrebbe volerci una vita)? Giocare con i sentimenti del mio amico mi fa sentire crudele…e fermarmi al giudizio fisico mi fa sentire superficiale.  Tu puoi illuminarmi? 
C.
Cara C., non per fare la paracula, ma la psicologa che dice a riguardo? Buttarti nella giungla dei sentimenti presuppone (o almeno dovrebbe!) che tu sia pronta a metterti in gioco e a prendere (o dare) eventuali batoste. Se così fosse, il mio consiglio è di lasciarti andare e di iniziare a guardarti attorno. Poi mi schiarirei un po’ le idee sul tuo amico: una cosa è dare “false speranze” ad un ragazzo che non baceremmo manco sotto tortura (“ribrezzo” è la parola più carina che mi viene in mente), un’altra invece è dare una possibilità ad un ragazzo carino e simpatico ma “imperfetto” ai nostri occhi (trovare “difetti” è una strategia di difesa comune a molti). In quest’ultimo caso, vai! Spero di averti illuminato – almeno – come una piccola abat-jour da comodino.

——————————————-

Schiava della gelosia…

Cara Doro, ho 20 anni e sto con un ragazzo più grande di me da un anno e mezzo. Ci vogliamo bene, ci sosteniamo, ma i litigi sono frequenti. Io sono una persona molto impulsiva, lui invece è riflessivo. Litighiamo a causa della mia insicurezza e della mia gelosia: ha una ex (molto carina) che frequenta ancora, amiche con cui esce da solo e ragazze con cui ha mantenuto buoni rapporti dopo tentativi di flirt da parte sua non andati a buon fine. Lui, alla luce di questo mio malessere, si dimostra presente e comprensivo: facciamo lunghe discussioni per riuscire a trovare sempre un compromesso. So che non vorrebbe farmi soffrire, ma la mia paura più grande è che io a causa di queste insicurezze finisca per allontanarlo. Cosa posso fare?
 
Chiara
Chiara, come diremmo a Roma, te devi n’attimo da’ na calmata. Descrivi il tuo rapporto come una relazione di perfetta sintonia e complementarietà, parli di un compagno sensibile alle tue fragilità e disposto a venirti incontro su tutta la linea: de che stamo a parla’? Ricorda che la gelosia, quando non ha motivo d’essere, è come un cancro: divora tutto ciò che ha intorno. So che è difficile controllarla, ma per il tuo bene dovresti cercare di maturare sulla questione. Hai davvero motivo di essere gelosa? O ti fai solo suggestionare dalle sue amicizie femminili? Considera che gli uomini si rompono facilmente delle donne con “manie di controllo”…e lui ancora ti “sopporta” (concedimi questo termine): se non è amore questo…(non te ne approfittare, però!)

La posta di Doro Risponde torna la prossima settimana!

Scrivimi a dororisponde@gmail.com

cancella

Cancella e riavvolgi.

Come cantavano i The Cardigans: cancella e riavvolgi. Ogni volta che questo film ti sembri un melodramma senza fine,…